FARE MARKETING CON LE IMMAGINI

Mentre tornavo da una visita clienti a Rovereto, non ho potuto resistere dal fare una sosta in un Azienda Agricola sita a Dolcè, in provincia di Verona. In quel luogo posso ancora trovare le uova ruspanti, o meglio, le galline ruspanti che passeggiano nei prati e producono uova superlative che non sanno nè di mangimi nè di “freschino”, quel tipico fastidioso odore delle uova e del pesce.
Entrando nel locale, annunciato da una mia telefonata circa un’ora prima, mentre aspettavo che la gentile signora andasse a recuperarmi le 10 preziose uova a me riservate, sono stato distolto dai miei pensieri da un amichevole spintone: era un ragazzo, ormai uomo, che viveva all’ultimo piano del condominio in cui abitavo ai tempi della mia adolescenza e con il quale giocavo nel rione della mia città. Mi è dispiaciuto sapere che al momento si trovava in cerca di occupazione, ma la serenità della persona mi ha convinto che molto presto sarebbe tornato a vivere dei momenti più tranquilli economicamente parlando. Avete presente quelle persone che sono positive per modo di vivere? A loro la vita sorride perché sanno navigare con la corrente, non contro, e sanno che un porto in cui attraccare arriva sempre.

Mentre parlavano della nostra vita partendo dal “come ti và?”, ci è capitato di sfogliare un libro, che riposava su un tavolo del locale, in cui erano riprodotte delle immagini bellissime della Malesia e del Borneo, luoghi che lui aveva visitato qualche mese prima del nostro incontro… Posti bellissimi resi tali dalla Natura e apprezzati per la splendida qualità delle immagini riprodotte su quel libro.

Malesia

peschereccio malese

pesca

A quel punto ho capito quanto sia importante per un’azienda, essere sicura che tutte le sue pubblicazioni, e la sua immagine, possa avere la stessa qualità di quelle foto che vidi su quel libro: non è ammissibile e nemmeno possibile che tutta la fatica di numerosi reparti di quell’azienda, dopo ore di lavoro e di strategia, vedano gettare al vento la loro fatica esclusivamente perché qualcuno non è stato in grado di realizzare delle immagini adatte, sia come messaggio sia come effetto cromatico, tonalità e bilanciamento dei colori.

Migliorare la qualità delle immagini è essenziale come la strategia di vendita e di tutti i piani marketing possibili: ricordiamoci che prima di tutto si “mangia” con gli occhi!
Quindi perché non mettere le dovute attenzioni alla qualità delle immagini?
La domanda successiva però diventa: esistono ancora aziende in grado di rendere le immagini emozionalmente uniche? O perfettamente fedeli al prodotto che l’azienda vende? Sia esso un oggetto o un servizio?

L’immagine è tutto, una sola immagine parla più di diecimila parole diceva un proverbio orientale, ed è assolutamente vero!
Lo stessa filosofia del Social Media Marketing si basa su questo concetto di rapporto contenuti/immagini

Son ormai poche, ma al giorno d’oggi esistono ancora realtà come 4 Flying Srl che conserva l’arte di riprodurre qualità eccelse di immagini, trasformando una mediocre foto digitale in un’immagine istituzionale, con fotoritocchi, scontorni, sostituzioni fondo, o semplicemente bilanciando i colori in relazione all’ambiente in cui la foto è stata riprodotta.
Per poter eseguire queste lavorazioni non servono programmi grafici o sofisticate macchine Apple, ma serve la maestria e la capacità di interpretazione di un umano che nessun programma e nessuna macchina è in grado di sostituire. E la 4 Flying lo sa!

La stessa immagine inviata alla fase di stampa su carta e simultaneamente pubblicata sul web ha necessità di curve di riproduzione diverse proprio per le proprietà strutturali dei due processi di visualizzazione.
A prescindere dal formato di riproduzione colore (CMYK la prima ed RGB la seconda) un esempio su tutti: all’occhio umano il bianco di un video è più brillante del bianco di una carta perché il primo visualizza l’immagine con luce trasmessa (sintesi additiva), il secondo riproduce con luce riflessa (sintesi sottrattiva) e la carta, essendo un filtro, tanto o poco imprigiona i raggi di luce, diminuendo l’effetto brillante di tutti i colori. Servono mani e occhi capaci per leggere questi dati di fisica ottica, che sappiano adattare le caratteristiche dei supporti su cui si riproduce un soggetto alle caratteristiche dell’oggetto da riprodurre, che non devono variare se non migliorando la propria qualità.

Psicologicamente una pubblicazione con ottime immagini porta prestigio anche a se stessa, aumentandone la cognizione di preziosità e di conseguenza generando sensazioni di attrazione verso ciò a cui stiamo prestando attenzione.
Le immagini più belle, l’estetica, la cura, fanno vendere di più!

ragazza malese

Bambino Malese

Io e il mio conoscente ci siamo salutati dopo una breve ma piacevole chiacchierata scaturita da alcune bellissime foto che per caso avevamo scorto in un libro su in tavolo del locale in cui senza il richiamo emozionale stimolato non avrebbe innescato nessuna reazione.  Pensateci quando dovrete pubblicare qualche messaggio o contenuto, ovunque esso vada esposto.

Pochi euro in più vi faranno guadagnare molto, molto di più..

Ci avete mai pensato? Non è marketing anche questo?

Nessun commento

    • Grazie per lo spunto Giuseppina,
      è per questo che sottolineo il fatto che un’immagine deve essere studiata nei minimi particolari e deve essere presentata per avere un impatto emotivo in grado di catturare l’attenzione: sebbene il nostro mondo sia costruito per lavorare con la mente, non possiamo esimerci dal fatto che siamo creati anche con la parte spirituale che fa capo all’anima o alla nostra energia vitale che dir si voglia. Questa energia non si rispecchia nei codici informatici del ragionamento ma vive costantemente di emozioni; non sa parlare, perchè la parola è limitata, ma questa “energia” comunica con il sistema cosmico infinito essendone parte essa stessa. Dipendendo dal set cognitivo di ognuno, il nostro cervello tramite la vista immette l’immagine all’interno inviandone il messaggio sia alla mente chee al “cuore” dove verrà da una parte decifrata e dall’altra letta. La reazione che ne scaturirà sarà il risultato guadagnato dal nostro sforzo creativo.

      Buona giornata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *