10 segreti per portare traffico al tuo sito

Da quando Google ha adottato il suo nuovo algoritmo, Hummingbird, il modo di utilizzare il cross media pubblishing attraverso i social media è notevolmente cambiato.
Posso dirti sin d’ora di rinunciare ai trucchi che fino ad oggi i nerd SEO hanno utilizzato, se questo ti interessa, e continuando a leggere forse riuscirò ad esprimerti la mia opinione su come portare traffico al tuo sito.

1) Utilizza dei concorsi o delle gare
i Social Media sono quel posto dove i consumatori o i potenziali clienti possono venire per informarsi sui tuoi prodotti o per diventarne entusiasti condividendo la loro felicità. Il modo migliore per dare risalto alla tua attività è convincere la gente a parlare della tua attività. Per fare questo puoi dare il via ad un concorso o qualcosa di simile. Metti in palio un regalo: se hai un premio o un valore da offrire troverai di sicuro persone che saranno pronte ad essere coinvolte in ciò che fai o proponi.

2) Utilizza le “Social Media Keywords
Devi essere consapevole che Google non è il solo motore di ricerca che gli utenti utilizzeranno per trovare ciò che interessa loro; sempre più spesso anche Facebook e Twitter trovano spazio nella ricerca degli utenti e sono in grado di dirigere traffico verso il tuo sito.
Assicurati di utilizzare i termini di ricerca associati al tuo business anche sui Social, questo è un modo per aumentare posizioni all’interno della Rete.

3) Il famigerato Ranking
Il modo con cui Google ha cambiato il proprio sistema di classificare i contenuti, potrebbe far apparire la tua pagina Facebook al di sopra del tuo sito; questo funziona anche per tutti gli altri Social. Vale la pena di non perdere traffico importante, utilizza quindi delle “parole chiave importanti” all’interno della sezione “chi siamo” del tuo sito. Non sto a dirti che la sezione deve essere stata codificata al meglio anche con i microtag, vero?

4) L’importanza degli hashtag
Di questo argomento te ne ho appena parlato in questo post;
Gli hashtag sono importanti recettori se usati bene, sono come il miele per gli orsi, o le caramelle per i bambini, o la parmigiana per me…

5) Google e la qualità dei contenuti
Google ama i contenuti di qualità!
Migliore è il contenuto, migliore sarà la authorship che Google ti destinerà. Collega il tuo contenuto al profilo di Google+ ( se hai bisogno di istruzioni per l’uso chiedi a +SalvatoreRusso e acquista il suo nuovo libro) e autocertifica a Google che sei una persona reale.
Se la fiducia è importante per i consumatori, lo è altrettanto per Google.

6) Aumenta le query di ricerca
I Social media non servono solo per acquisire coinvolgimento (vedi come detesto l’inglesismo “engagement”?), ma puoi aumentare anche il volume di ricerca attraverso il tuo lavoro sui Social Network. Condividi i migliori contenuti in base a ciò che i tuoi potenziali clienti hanno bisogno di conoscere e vedrai come le tue visite aumenteranno.

7) Analizza e classifica le tue parole chiave più importanti
Se utilizzi troppe parole chiave, e magari tutte insieme, Google non sarà più in grado di capire quali sono le più performanti e di conseguenza non saprà come classificare il tuo lavoro. Assicurati di fargli leggere solo le più importanti parole chiave, e lavora su quelle anche sui Social Media. Meglio poche parole chiave ma molto performanti, in questo modo aiuterai a far salire tutti i tuoi contenuti.

8) Costruisci la tua struttura di Link
Condividi sempre un link al tuo sito da qualsiasi Social Media tu utilizzi in quel momento. Più link hai al tuo sito, più Google sarà in grado di indicizzare il tuo business in funzione delle parole chiave che utilizzerai; sarai probabilmente considerato come una fonte di informazioni di qualità. Bada bene che non intendo scambio di link, non stai giocando a figurine, mi riferisco ai tuoi contenuti distribuiti sui tuoi Social media.

9) Localizzazione
Per quanto tuoi sforzi siano rivolti al coinvolgimento di più person possibili, non dimenticarti di raggiungere anche il pubblico locale. Inserisci la tua posizione geografica in qualsiasi Social Media che utilizzi in modo che Google sappia esattamente dove ti trovi. Google inoltre ha appena attivato la funzione “GoogleMyBusiness” per facilitarti nella gestione del tuo lavoro.

10) Maggior coinvolgimento = Miglior Traffico
Una volta che avrai costruito il tuo popolo virtuale è necessario mantenerlo impegnandosi quanto possibile (e forse di più). Sarà la condivisione di informazioni utili e di valore che ti farà andare lontano; è necessario che tu riesca a costruirti una buona conversazione ed un buon dialogo in modo tale che i tuoi visitatori  siano sempre certi che tu ci sarai sempre (nella buona e nella cattiva sorte, nel dolore o nella malattia, nelle gioie e nella vita) nel momento in cui ci dovessero essere dei problemi di qualsiasi tipo o anche solo per farti dei complimenti, perché no?.

 

 

 

 

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *